Fave e Bietole colorate

Mancavano giusto le Fave tra gli ingredienti di primavera, insolite, dal sapore amaro, molto ma molto saporite. Poi al supermercato ho trovato queste Bietole colorate, divertenti da usare in cucina. Vi parlerò delle loro proprietà e vi lascerò qualche ricetta.

DSC_0053

Le fave, fonte eccellente di carboidrati e proteine vegetali. Contengono molte fibre, utili per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e prevedono l’innalzamento veloce degli zuccheri nel sangue.

Alcune ricette:

  • crema di fave e tris di cereali (se cliccate sul link trovate la mia ricetta)
  • humus di fave e avocado: frullate due manciate di fave già cotte con 1 avocado maturo, bello morbido. Aggiungete il succo di mezzo limone, sale, pepe ed un cucchiaio di olio extra vergine. Servite con pane integrale e spinacini freschi.
  • pesto di fave e pecorino romano: frullate le fave già cotte e sbucciate con pecorino, pinoli, aglio, olio, sale. Condite la pasta con questo sugo – chi non potesse mangiare il pecorino: sostituisca i pinoli con anacardi tostati e salati, aggiungete poi lievito alimentare in scaglie, aglio e cipolla in polvere.

 

Le bietole, fonte eccellenti di caroteni, vitamina C, E e K (importante per la salute delle ossa), fibra, clorofilla, magnesio, potassio, ferro e manganese; vitamina B6, calcio, tiamina, zinco, niacina, acido folico e selenio.

Alcune ricette:

  • bietole e calamari ripieni (presto la ricetta)
  • risotto bietole e merluzzo: tagliuzzate le bietole, sbollentatele e unitele durante il risotto che  sfumerete con un bicchiere di vino bianco ed insaporirete con pezzettini di merluzzo (anche surgelato).
  • bietole al vapore con aceto, olio, pangrattato e parmigiano: condite le bietole cotte al vapore con una miscela di olio, aceto di mele. Cospargetele di pangrattato e qualche cucchiaio di parmigiano. Se preferite potete passare al grill per qualche minuto la teglia – chi non potesse mangiare il parmigiano: potrà sostituire il parmigiano con un trito di anacardi tostati e salati e lievito alimentare in scaglie, aglio e cipolla in polvere.

 

Nella foto ho inserito anche gli spaghetti quadrati integrali che ho inserito qualche settimana fa nei miei spaghetti con gli agretti, vi lascio la ricetta, così chi se la fosse persa la potrà provare – è semplice, ma buonissima!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...